Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta sempre aggiornato sugli eventi, le attività e i prodotti Franke.

You are going to be redirect to the international site o Franke.

Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Architettura
Cucina
Design
Life Style
Sostenibilità
Tecnologia
Viaggi

Come organizzare la cucina in 5 semplici mosse

Come organizzare gli spazi in cucina in modo da avere sempre tutto a portata di mano? Non è poi così difficile. Spesso bastano piccoli accorgimenti per renderla pratica e funzionale. Eccovi alcuni consigli per rendervi la vita ai fornelli ancora più facile e più libera.

La cucina sempre ordinata esiste. Organizzare gli spazi in cucina è importante, perché è uno degli ambienti di casa più utilizzati. Luogo di ritrovo e di convitto, punto focale per tutta la famiglia e per gli amici, la cucina ha bisogno di essere bella ma soprattutto funzionale. Solo così, infatti, è possibile esprimere al meglio tutta la propria creatività e passione per il buon cibo.

Se siete stanchi di cercare tra mille coperchi quello che si adatta alla pentola già sul fuoco, se volete smettere di rintracciare tra i barattoli di spezie il curry per il Riso Pilau che state preparando per i vostri amici a cena, questo è il momento per organizzare la vostra cucina una volta per tutte.

Noi vi suggeriamo di farlo seguendo queste 5 semplici mosse: otterrete una cucina dagli spazi ben organizzati, anche nel caso dobbiate organizzare una cucina piccola.

 

1. Iniziate dal decluttering

Prima di iniziare a sistemare la cucina fare un po’ di pulizia tra tutti gli oggetti, gli utensili e le pentole che usiamo oppure no, è sempre un’ottima idea. Il decluttering, il liberarsi delle cose superflue, è un’attività che alleggerisce gli ambienti e lo spirito. Provate, la soddisfazione che ne trarrete sarà molto più grande di quanto possiate immaginare.

Dovete solo selezionare tutte le cose che non vi servono più o non avete mai utilizzato. Lasciate perdere il “questo lo tengo perché non si sa mai”: se il servizio da dodici persone per la fonduta che vi hanno regalato dieci Natali fa non lo avete nemmeno mai tolto dall’imballo, cosa vi fa pensare che lo farete adesso?

Quindi, a maggior ragione se dovete organizzare una cucina piccola, la prima mossa da fare è selezionare e scartare quel che non vi serve, tenendo presente che gli utensili che avete deciso di non tenere non dovete necessariamente buttarli nella spazzatura: potete regalarli a chi ne ha più bisogno o riciclarli per realizzare qualche oggetto creativo in puro stile DIY.

 

2. Ordinate gli oggetti nei cassetti

Come organizzare i cassetti della cucina è un passo fondamentale per far spazio alla praticità.  Aprite un cassetto della vostra cucina, uno a caso, e se quello che vedete è solo un labirinto inestricabile di coltelli, presine, cavatappi, pelapatate, sbuccia ananas, canovacci e così via, ecco come procedere: disponete gli oggetti nei cassetti di cucina secondo la frequenza con cui li usate. L’ordine che vi consigliamo è questo:

  • nel primo cassetto della cucina, quello più in alto e quindi più a portata di mano, utilizzando un apposito divisorio per le posate, riponete coltelli, forchette, cucchiai e cucchiaini, ma anche posate da insalata e cucchiai di legno
  • nel secondo cassetto della cucina inserite mestoli, pelapatate, colini, leva torsoli e tutti i coltelli adatti a cucinare e non alla tavola
  • nel terzo cassetto della cucina fate spazio alla biancheria di cucina, sistemando canovacci, grembiuli, tovaglie e tovaglioli in stoffa, che così resteranno ben ordinati, perfettamente stirati, e sempre puliti.

Se disponete anche di un cassetto più profondo, è perfetto per riporre le insalatiere e i contenitori per conservare gli alimenti. Impilate insalatiere e contenitori in ordine di grandezza, infilandoli uno nell’altro, e raggruppate i coperchi collocandoli in verticale su un lato: li troverete sempre con facilità.

 

3. Applicate la regola dell’attrazione

I simili si attraggono: questo principio vale anche in cucina, non solo in amore… Quindi per organizzare gli spazi in cucina è necessario disporre gli oggetti in modo omogeneo, raggruppandoli tra loro. Al contrario, più eterogenei sono gli utensili collocati su ripiani, mensole e piano di lavoro, più vi sarà difficile trovare quelli che vi servono.  

Anche in questo caso, un breve ma utile elenco:

  • tenete vicini tazze, tazzine, mug, piattini da dessert, ciotole da frutta: spesso si usano insieme e vi sarà più comodo apparecchiare e servire in tavola
  • le mensole a vista, elementi d’arredo indispensabili per organizzare una cucina piccola, sono un’ottima soluzione per collocare più oggetti, guadagnando un bel po’ di spazio. In quelle più alte disponete pentole di minor utilizzo, stoviglie ingombranti e piccoli elettrodomestici. In quelle più basse vasi per le spezie e barattoli trasparenti per riso e pasta, magari affiancati dai libri di cucina e ricettari che consultate di più
  • l’armadietto del sotto-lavello, una zona spesso trascurata e abbandonata a se stessa, organizzatelo con piccole scaffalature dove collocare i prodotti per la pulizia di lavello e fornelli, dei gancini a cui attaccare le spugnette e i panni in microfibra ben strizzati, e sistemi per dividere la spazzatura differenziata.

In sintesi: organizzate la cucina con un criterio analogo a quello che utilizzate per l’armadio. Pensateci un attimo, mettereste mai un paio di scarpe insieme alle camicie?

 

4. Stabilite cosa avere sempre sott’occhio e cosa no

Organizzare lo spazio in cucina significa anche creare le condizioni per individuare facilmente gli oggetti che servono durante la preparazione del cibo. In altri termini: non è necessario solo trovare gli utensili sempre in ordine, ma anche vederli immediatamente. Tanto per capirci: quando state per scolare la pasta, vi conviene avere le presine sott’occhio appese al muro e non chiuse in un cassetto…

Anche in questo caso, per decidere come organizzare gli oggetti in cucina, vale la regola della frequenza d’utilizzo: gli utensili e gli accessori che usate quotidianamente devono stare all’esterno, a portata di mano, e collocati in punti specifici per non creare ingombro.

Se non dovete preoccuparvi di organizzare una cucina piccola perché avete a disposizione un ampio spazio, potete creare degli angoli funzionali. Per esempio, vicino alla macchina per il caffè attrezzate una zona con tutto l’occorrente per la prima colazione, raggruppando fette biscottate, marmellate, biscotti e zucchero all’interno di un cestino di vimini o di un contenitore colorato.

Ceppo dei coltelli, taglieri, bilancia e sottopentola metteteli sul top, preferibilmente verso la parete e in prossimità dei fuochi e del lavello, in modo da avere più spazio per preparare i cibi, mentre i condimenti come olio, aceto e salse appoggiateli su piccoli vassoi in modo da non sporcare il piano d’appoggio.

Per tenere più cose a vista in cucina, sfruttate anche le pareti: su una sbarra con ganci potete tenere mestoli e piccole padelle, anche usando un pegboard da attrezzare con piccole mensole e ganci con cui appendere gli utensili che più vi sono utili.

Se invece preferite che in cucina tutto sia più riparato e al chiuso, sfruttate il lato interno delle antine dei mobili: potete appendere mestoli e coperchi, ma anche agganciare delle micromensole per riporre i condimenti, lo zucchero, il miele e così via.

 

5. Evitate questi errori in cucina

Come organizzare gli spazi in cucina ormai lo sapete. Ricordatevi comunque di non commettere questi errori, più comuni di quanto si possa pensare:

  • non ingombrate inutilmente i mobili: non ha nessun senso conservare decine di pentole quando quelle utilizzate abitualmente sono in media due o tre (ecco perché come prima mossa abbiamo messo il decluttering…)
  • non occupate il piano lavoro con troppi utensili: oltre a rendervi scomoda mentre siete impegnati nella preparazione della vostra ricetta preferita, danno anche un senso di disordine all’ambiente
  • non rinunciate ad utilizzare i divisori interni: un cestone largo cm 60 o cm 90 lo sfruttate molto meglio se all’interno lo frazioniate con dei cestini più piccoli dove potete raggruppare gli oggetti per categoria d’utilizzo.

Infine, un ultimo consiglio: riproducete mentalmente lo schema con il quale avete organizzato la cucina e suddiviso gli utensili. Secondo il processo cognitivo dell’accessibilità, ciò che conosciamo bene rende automatici i nostri gesti. Compreso quello di cercare un determinato mestolo di legno nel cassetto giusto…

 

Ora che sapete come fare, non vi resta che invitare i vostri amici a cena nella vostra cucina organizzata alla perfezione!

https://www.pinterest.com/pin/203225001914859025/
https://www.pinterest.com/pin/212654413631652194/

Forno Crystal Black DCT

Forno dotato di esclusiva funzione Pizza Plus che aiuta a cuocere in maniera ottimale fino a tre o quattro pizze contemporaneamente e gustarle in compagnia appena sfornate.

Piano cottura Crystal Black

Piano cottura dotato di bruciatori flat ad alta efficienza.

Lascia un commento

I campi sono tutti obbligatori *. La tua email non verrà inserita nel commento pubblico.